La Storia

Dal 1924 all'insegna della qualità

Alfonso Parigi nasce a Scarperia e dopo una prima esperienza alle dipendenze di artigiani del coltello si trasferisce durante la prima guerra mondiale a Livorno dove lavora come battitore del ferro presso il cantiere navale Luigi Orlando .

Dopo la guerra riprende i contatti con il suo paese ed inizia a vendere i coltelli di Scarperia nelle fiere paesane della zona di Livorno fino alla Maremma. 

Nel 1924 apre il primo negozio di arrotino e vendita di coltelli e forbici in piazza Cavallotti.

Nell' attività intanto entra anche il figlio Umberto, inviato a perfezionare la tecnica di arrotatura da un vecchio artigiano fiorentino.

Al termine della seconda guerra mondiale viene aperto l'attuale negozio in via delle Bandiere 44/46 nel centro della città, a pochi passi da via Ricasoli, il salotto buono della città.

Oggi il negozio è gestito sempre con maggiore competenza dalla quarta generazione della famiglia Parigi.